"Glück auf!" - il saluto dei minatori

Rifugio e miniera da visitare Monteneve a quota 2.355 m - raggiungibile soltanto a piedi

Il villaggio dei minatori a Monteneve si trova a quota 2.355 m ed è raggiungibile soltanto a piedi su vari sentieri ben percorribili: salita dalla strada del Passo Rombo (Val Passiria) in ca. 2 ore e salita dal Museo delle Miniere a Masseria (Val Ridanna) in ben 4 ore. Il museo da visitare ed il rifugio a Monteneve sono aperti dal 15 giugno fino al 15 ottobre. Monteneve con i suoi 800 anni di storia, con un affascinante paesaggio alpino e con un rifugio, che offre varie specialità culinarie è diventato una meta ben nota e molto frequentata. Il nome "Monteneve" non significa una montagna, ma sopratutto il villaggio dei minatori "San Martino" con il rifugio e la miniera da visitare.

macelleria storica

entrata › galleria Paradiso inferiore

corridoio coperto

entrata › galleria Paradiso

Christoffi-Kaue › archäologische Stätte

Paradiso ca. 2.450 m

fucina storica

villaggio inferiore › "Untere Kaue" 2.332 m

villaggio dei minatori San Martino di Monteneve a quota 2.355 m

una delle due entrate della galleria St. Martin

vista panoramica

piano di carreggio

vista panoramica

una delle due entrate della galleria St. Martin

vecchia fucina e falegnameria - oggi locale espositivo

vecchia casa delle maestranze › oggi parte del rifugio

vecchio albergo dei minatori › oggi parte del rifugio

chiesetta › Maria delle Nevi

piano inclinato "Seemoos"

sentiero28 › Forcella di Monteneve › Masseria in Val Ridanna
7 Laghi
› Rif. Vedretta Piana › Rif. Vedretta Pendente

sentiero 31A › zona Seemoos › strada del Passo Rombo

sentiero 31 › zona Seemoos › strada del Passo Rombo
sentiero didattico inferiore

sentiero 29 › Forcella della Cintola › Lago Nero del Tumulo
Rif. Siegerland (A) › Rif. Cima Libera › Rif. Gino Biasi al Bicchiere

sentiero 29 › Forcella della Cintola › Lago Nero del Tumulo
Rif. Siegerland (A) › Rif. Cima Libera › Rif. Gino Biasi al Bicchiere
sentiero didattico - parte media

sentiero 28A › Lago Nero Piccolo › Cima del Lago Nero

sentiero 29 › zona Seemoos › strada del Passo Rombo

sentiero didattico - parte media

sentiero didattico - parte media

sentiero didattico - parte media

sentiero didattico - parte media

sentiero didattico - parte media

piramide › simbolo di Monteneve

stazione a monte del piano inclinato "Seemoos"

rovine della casa dei lavoratori › bruciata nel 1967

vecchio magazzino esplosivi › oggi locale invernale

piano di carreggio e stazione

rovine del vecchio cinema

vecchio poligono

silo di minerali

stazione a valle della teleferica

piano di carreggio

vecchia cabina elettrica

gallerie di rame

vecchia scuola elementare › oggi casa del pastore

rovine della vecchia infermeria

rovine (stalla)

casa dei lavoratori › distrutta da una valanga nel 1697

fucina rifatta e funzionante

fucina storica

rovine (stalla)

vista verso sud

Corvara in Val Passiria 1.419 m (nel fondovalle)

Moso in Passiria 1.007 m (nel fondovalle)

zona Seemoos 2.169 m

Cima Hochwart 2.607 m

arancio › posti e oggetti interessanti----- blu › località----- rosso › sentieri----- verde › edifici----- click › link (in parte)

800 anni di storia mineraria

1237 acquisto di spade in cambio con " ... loatum boni argenti de Sneberch ... "
1486 periodo di massima produttività con quasi 1000 minatori a Monteneve
1967 l'alloggio dei minatori distrutto da fuoco, fine dell'attività mineraria
1972 la casa delle maestranze diventa rifugio alpino, gestore Aldo Sartori
1996 nasce la miniera da visitare con locale espositivo e visite guidate in galleria

la miniera di Monteneve

miniera più alta d'Europa, giacimento del minerale tra 2.000 m e 2.500 m
il villaggio abitato per tutto l'anno più alto in Europa a quota 2.355 m
con 27 km l'impianto di trasporto in superficie a binari più lungo del mondo
argento, piombo e zinco, miniera di piombo e zinco più importante del Tirolo
più di 130 km di gallerie e pozzi, di cui ca. 7 km percorribili con guida

museo minerario e visite guidate a quota 2.355 m

visite guidate e museo aperto da metà giugno a metà ottobre - lunedì chiuso
locale espositivo vicino al rifugio (sempre aperto, entrata libera), conio di monete
villaggio dei minatori, chiesetta Maria delle Nevi, sentiero minerario didattico
visite guidate in galleria da due ore e di una giornata intera (con trenino)
buon collegamento del autobus per i punti di partenza delle salite (4 x al giorno)

sentiero minerario didattico in 3 parti iniziato nel 2005

parte inferiore 75 min, parte media 80 min, parte superiore 45 min
camminare e esplorare: entrate di gallerie e impianti minerari
libro guida del sentiero didattico con tante immagini e informazioni utile
34 infopoints con tavole informative: piante, immagini e descrizione
segnaletica in colore verde, arancio e azzurro con simboli minerari

rifugio restaurato e adattato nel 1995

il fascino della storia è rimasto nella casa delle maestranze e nel vecchio albergo
100 posti confortevoli in 3 sale da pranzo, grande terrazza all'aperto con servizio
100 posti letto confortevoli: 7 camere da 2 a 6 letti, 3 dormitori spaziosi
stenditoio, aciuga- e riscaldascarpe, docce, acqua calda, sdraie, TV, WLAN
aperto da metà giugno a metà ottobre, cucina calda continua fino alle ore 20

zona di escursione Monteneve

incrocio centrale di sentieri alpini, parecchi rifugi vicini a distanza di una giornata
giro dei 13 rifugi, alta via Tirolese, alta via delle Alpi Breonie, sentiero didattico
ricca diversità della flora e fauna alpina, geologia e mineralogia interessante
parecchi laghi alpini, punto di partenza ideale per escursioni di alta montagna
percorso di mountain-bike in alta montagna dalla Baviera al Lago di Garda

Link öffnen › Anleitungen befolgen - aprire il link › seguire le istruzioni